Yoga e Pilates: differenze, similitudini e benefici

benefici similitudini e differenze tra lo yoga e il pilates
Lo yoga e il pilates possono sembrare a prima “svista” due pratiche molto simili, ma non è del tutto vero, soprattutto perché soddisfano esigenze piuttosto diverse. In questo articolo vogliamo aiutarti a capire, a grandi linee, quali sono le differenze, ma anche le similitudini e i benefici di entrambe le discipline.

Quali sono le differenze tra yoga e pilates?

Partiamo dalle origini: le prime tracce dello yoga e delle sue tecniche risalgono ad circa 5000 anni fa in India e arrivano fino ai giorni nostri prevalentemente attraverso una tradizione orale tra maestro e discepolo e attraverso i Veda (scritture sacre indiane); il pilates invece nasce all’inizio del ‘900 grazie a Joseph Hubertus Pilates e si sviluppa negli anni ’50 in molti paesi del mondo. Possiamo certamente dire che per quanto riguarda il raggiungimento di un benessere fisico sono entrambe due valide soluzioni, infatti, già dopo le prime settimane di pratica noterete un miglioramento dell’elasticità, della forza e della tonificazione del corpo.  Per quanto riguarda, invece, il raggiungimento del benessere mentale è preferibile optare per lo yoga. Grazie a particolari tecniche psicofisiche e di respirazione, lo yoga è infatti utile per calmare la mente, superare stress, ansia o attacchi di panico andando a lavorare molto in profondità ad un livello più introspettivo, cosa che non fa il pilates. Bisogna però dire che lavorando sul corpo in maniera mirata e consapevole anche la mente trae comunque grandi benefici e di conseguenza anche il pilates può essere funzionale per una mente più serena. Ciò che distingue veramente lo yoga dal pilates è che lo yoga ha tutta una filosofia da seguire, studiare e portare nella vita quotidiana, oltre ad avere un’importante parte legata alla meditazione, proprio perchè nasce come disciplina spirituale.  Dulcis in fundo, gli attrezzi e macchinari che possono essere presenti negli esercizi del pilates sono invece assenti nello yoga, dove solitamente  si lavora a corpo libero e basta un tappetino yoga o, tutt’al più, supporti semplici come cinture, mattoncini, cuscini e in alcuni casi una sedia.

Similitudini: quali sono?

Di solito, sia nello yoga che nel pilates si lavora a piedi nudi su un tappetino. Gli esercizi ripetuti più volte e le posizioni mantenute sono utili a rafforzare ed allungare i muscoli. Il ritmo in entrambe i casi può variare da soft a più sostenuto a seconda dello stile che viene scelto.  l’Hatha yoga e lo Yin yoga, per esempio sono stili più statici, ma non per questo danno minori risultati, mentre il power yoga o l’ashtanga sono stili più dinamici e richiedono un ritmo piuttosto intenso; così anche il pilates può variare da un livello base, medio o avanzato fino a particolari contaminazioni come il piloxing dove si accelera decisamente. Quindi, come già detto, sia con lo yoga che con il pilates il corpo guadagna in elasticità e tonificazione, a favore di un miglioramento generale delle condizioni psico-fisiche e di un rinforzamento muscolare, soprattutto nella zona addominale e nelle gambe. Inoltre, entrambe le discipline aiutano chi soffre di mal di schiena a migliorare e in alcuni casi a risolvere questo  fastidioso problema.

I benefici dello yoga e i benefici del pilates a confronto

Yoga e pilates hanno molto in comune per quanto riguarda i benefici fisici, entrambe infatti:
  • Rafforzano e tonificano il corpo.
  • Migliorano la flessibilità.
  • Migliorano la postura
  • Rafforzano la colonna vertebrale e gli addominali aiutando a superare i problemi di mal di schiena.
  • Migliorano l’equilibrio.
In generale, se hai bisogno di sciogliere le tensioni e migliorare il tuo rapporto con il corpo, sono entrambe due discipline valide allo stesso modo. Con lo yoga però, aiuterai di più anche la parte mentale riconciliandola con il corpo. Anche se abbiamo visto che entrambe le pratiche aiutano attraverso tecniche diverse a calmare la mente e ridurre lo stress, uno dei benefici principali a cui porta lo yoga e non il pilates è il rilassamento profondo. In più, viene data molta importanza al lavoro sulla respirazione, sull’ introspezione, sulla consapevolezza e sull’energia. Ciò dona profondi benefici non solo a livello fisico e mentale, ma apre le porte anche al sottile  mondo  dell’anima. Ecco quello che puoi fare: iscriviti ad una lezione di prova sia di yoga che di pilates. Solo così potrai capire qual è la disciplina che ti consente di raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato: tonificazione, benessere mentale, tonicità, forza muscolare, calma mentale, ricerca spirituale? Una volta fatta la tua esperienza, potrai decidere che cosa è meglio per te. Puoi anche praticarli insieme, uno non esclude l’altro, anzi, corpo, mente e spirito ne trarranno il massimo beneficio! Se stai pensando di iscriverti a yoga o pilates, continua seguirci: nel prossimo articolo Elisa Francese (Yoga Center Biella), insegnante certificata sia di Yoga che di Pilates ci parlerà in modo più approfondito di queste due fantastiche discipline e ti aiuterà a fare la scelta giusta per te e per il tuo percorso verso un miglioramento della qualità della tua vita.

2 pensieri su “Yoga e Pilates: differenze, similitudini e benefici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *