ATMA FEED YOUR SOUL

Yoga! Come scegliere l’abbigliamento?

abbigliamento per yoga

Sempre più persone si stanno avvicinando a discipline come lo yoga e il pilates che si prendono cura di corpo, mente e spirito.
E tu, hai mai praticato Yoga?
Sai già come vestirti?

Seguici! Ti parleremo di abbigliamento yoga e delle caratteristiche che dovrebbe avere. Scoprirai che indossare capi adeguati al tipo di pratica è fondamentale per il tuo benessere ed equilibrio a tutti i livelli.

Parola d’ordine “comodità”

Se vuoi prenderti cura di corpo, mente e anima, è fondamentale che l’abbigliamento che scegli per la pratica sia comodo. Gli indumenti non devono essere d’intralcio, ma devono favorire i tuoi movimenti. Come lo yoga ha la grande qualità di adattarsi alle tue esigenze e non il contrario, così anche l’abbigliamento per lo yoga, deve adattarsi perfettamente al tipo di esercizio che andrai a fare e questo vale anche per l’abbigliamento per pilates. Sia che tu scelga uno stile più dinamico o preferisca la meditazione, gli abiti che indossi devono essere piacevoli e confortevoli come una seconda pelle per poter godere a pieno della pratica, senza distrazioni.

Dettagli che fanno la differenza

Quando scegli di fare yoga o pilates, stai scegliendo di fare qualcosa per te, che ti faccia stare bene. Anche i piccoli dettagli fanno la differenza. Ecco perché è importante scegliere di indossare ciò ti piace, ma soprattutto ciò che ti fa sentire a tuo agio e in pace con te stessa. Anche se può sembrare superficiale parlare di look adatto dello yoga, in realtà non lo è affatto. L’abbigliamento può essere un fedele alleato o un ostacolo alla pratica. Se è vero che anche l’occhio vuole la sua parte, devi poterti sentire libera di esprimerti in tutta la tua bellezza, interiore ed esteriore. Se ti senti bella fuori, ti sentirai bella dentro e viceversa.

Outfit yoga: quali scegliere e quali evitare? 

Scegliere il giusto abbigliamento per yoga e pilates è facile. Lo yoga, nella sua saggezza, ci insegna a fare spazio ed eliminare tutto il superfluo, così anche l’outfit non può che essere semplice ed essenziale e non per forza dovrai optare per un abbigliamento indiano. Ti basterà indossare un paio di pantaloni o leggings, una canotta o una t-shirt e una felpa.

Abbigliamento Yoga  e Pilates in 7 punti

  • Evita vestiti troppo abbondanti che non agevolano i movimenti e nascondono eccessivamente le linee del corpo. Il tuo insegnante deve poter controllare se svolgi correttamente gli esercizi e correggerti in modo da aiutarti a trovare il giusto allineamento per la tua salute e la tua sicurezza.
  • Evita magliette e canotte troppo larghe e con scollature troppo profonde che potrebbero lasciarti scoperto durante le flessioni o le posizioni yoga invertite (come nella candela ).
  • Evita indumenti troppo stretti che comprometto la respirazione, limitano la circolazione e tolgono il piacere alla tua pratica di yoga e pilates. In particolare fai attenzione all’elastico dei pantaloni e del reggiseno, devono dare sostegno, ma senza comprimere. Nello yoga noi vogliamo rilassare le tensioni non crearne di nuove 😉
  • “Less is more” evita indumenti con bottoni, ganci, zip o altri dettagli che potrebbero darti fastidio durante le posizioni a terra. Sì alle cuciture piatte, allintimo comodo e al minimalismo in generale.
  • Se pratichi uno stile di yoga più dinamico come l’ashtanga yoga o il power yoga, i leggings  sono sicuramente la scelta migliore. Comodi e aderenti si adattano alla tua pratica e ti seguono nei movimenti, senza ostacolarti.  Se invece pratichi uno stile più statico come l’hatha yoga, yin yoga o la meditazione oltre ai leggings, puoi scegliere un paio di pantaloni yoga più morbidi e larghi come questo.
  • Mantieni il corpo caldo per tutta la pratica. Durante il rilassamento finale, di solito, il corpo rimane fermo e tende a raffreddarsi. Indossa una felpa o una t-shirt a maniche lunghe a fine lezione in modo da conservare il calore che hai accumulato.
  • Scegli tessuti leggeri e traspiranti, ma assicurati che non siano trasparenti. Tra i tessuti naturali ed ecologici, il cotone è tra le scelte migliori, consigliato soprattutto per pratiche più statiche. Il cotone, morbido e caldo sulla pelle, aiuta ad assorbire il sudore e mantenere il corpo asciutto. Tra i tessuti sintetici e riciclati, il poliestere o il poliammide sono ideali perché, come il cotone, hanno una mano morbida, ma più fresca, perfetti per pratiche più dinamiche in cui si suda molto poiché asciugano velocemente. Se vuoi muoverti in totale libertà i tessuti elasticizzati fanno al caso tuo.

Per concludere, evita tutti quei capi che potrebbero disturbare la tua concentrazione durante la lezione, dai sempre la priorità al comfort, alla semplicità e alla leggerezza.
Che tu sia amante dello yoga statico, dinamico o del pilates, delle fibre naturali o no, ricordati: la cosa più importante è sentirti a tuo agio mentre vesti i panni della tua anima. 

Vieni trovarci nel nostro Atma Yoga Shop  e scegli l’abbigliamento yoga online che fa per te. #feedyoursoul

Laura

Atma è il mio dono a te che vuoi prenderti cura del tuo corpo, della tua mente, della tua anima.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *