Yoga per combattere lo stress

uomo in meditazione spiaggia deserta
Alzi la mano chi non è stressato. Lo stress, fatidico problema dei nostri giorni, colpisce un po’ tutti, anche se in dosi differenti. Possiamo ben dire di essere abituati alla sua presenza, ciò non significa, però, che dobbiamo subirlo a testa bassa. Piuttosto, dobbiamo reagire per ridurlo il più possibile, aumentando la nostra qualità della vita. Come fare?  Piuttosto, dobbiamo reagire per ridurlo il più possibile, aumentando la nostra qualità della vita. Come fare?  Il web e le librerie pullulano di testi contenenti consigli e tecniche di rilassamento antistress, più o meno efficienti. Uno dei migliori è senza dubbio lo yoga. L’importanza di combattere lo stress Fare yoga è un modo per prendersi cura di sé e volersi bene. Dedicare del tempo a se stessi è sicuramente una delle scelte più sagge che si possano fare. Siamo incastrati in tempi serratissimi, che cerchiamo di spremere il più possibile per raggiungere dei risultati soddisfacenti, sia al lavoro che in famiglia. Probabilmente ci riusciamo, ma il prezzo da pagare è proprio uno stato mentale abbastanza provato. Mai sottovalutare lo stress, pensando che sia qualcosa di temporaneo che andrà via dopo qualche giorno: combattilo nell’immediato, per evitare spiacevoli conseguenze. Le ripercussioni, infatti, possono essere anche fisiche: insonnia, emicrania, gastrite, ansia, poca concentrazione, basso rendimento, eccetera. La respirazione yogica può aiutarti Ristabilire un equilibrio respiratorio e assumere delle posizioni specifiche (asana), tipiche dello yoga, ti aiuterà a lasciar andar via – come se fossero delle zavorre – i pesi del quotidiano. Praticando yoga imparerai ad ascoltare il tuo respiro, a conoscerne la completezza, a rallentarlo, ad apprezzare l’armonia che esiste tra inspirazione ed espirazione. Saprai utilizzarlo per cambiare il tuo umore, quando sei sottotono. Furono proprio antichi yogi a comprendere quanto la respirazione – se gestita consapevolmente – possa dare benessere al sistema nervoso. Una corretta respirazione, calma e regolare, può essere sfruttata per migliorare le attività del nostro organismo e indurlo al rilassamento. Gli asana ti insegneranno a muoverti con più consapevolezza, temprando il tuo corpo, donandogli forza, flessibilità, salute e benessere. Lo stress, pian piano, andrà via insieme ai pensieri negativi. Un toccasana per la mente La maggior parte dei metodi proposti nelle riviste per curare lo stress è fallimentare per una ragione: sono stati elaborati considerando come causa di disagio solo dei problemi esterni. Capita, invece, che i problemi siano legati più alla nostra mente e, non a caso, la meditazione riesce a essere un vero toccasana per chi è molto stressato. Lo yoga ti aiuterà a individuare l’origine del malessere, ad allontanarlo, a dare il giusto peso a ogni cosa. La meditazione, infatti, aiuta a concentrarsi su un punto (in prima battuta è consigliato portare l’attenzione al respiro). Questo serve alla mente per restare nel presente ed evitare di vagare tra mille pensieri. Con la meditazione si sviluppa un senso di calma e si sposta lo sguardo dalle distrazioni esterne all’ascolto interiore. Yoga usa e getta? Non serve a nulla Attenzione a non considerare lo yoga una disciplina da praticare solo quando ci sentiamo particolarmente giù. Non è un farmaco, da assumere all’occorrenza, è un modus vivendi che si decide di abbracciare per migliorare la qualità della propria vita. Se vuoi ottenere dei grandi risultati e scacciare via lo stress, dovrai praticarlo con regolarità e accoglierne il significato più profondo. Per concludere: lo stress è un problema comune, da non sottovalutare né da ritenere irrisolvibile. È uno stato mentale che può causare dei disagi anche fisici: affrontalo in tempo. Lo yoga è stato riconosciuto come uno dei migliori antistress, te lo consigliamo per iniziare a “riprendere respiro” e star bene.  Namasté Atma  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *