Vishuddha Chakra: 3 tecniche yoga + un Mantra per la pace interiore.

meditazione affermazione, mudra e pranyama per il quinto chakra

Ben ritrovato alla quinta tappa del nostro cammino! Oggi ti propongo tre tecniche yoga + un mantra dedicate a Vishuddha, il quinto chakra, per portare pace e purificazione dentro di te.

Vishuddha • Quinto Chakra • Centro cervicale

Vishuddha, il quinto chakra, è situato in corrispondenza del plesso cervicale e controlla l’area della gola (laringe, faringe, corde vocali), la tiroide e le ghiandole paratiroidee.

Associato all’elemento Etere, è il centro della Pace, lo spazio della comunicazione e del suono, ma anche dell’ascolto e del silenzio. È legato all’espressione del Sé e alla creatività.

pace/pa·ce/

Se cerchi su wikipedia il significato della parola Pace troverai:

Simbolo di buon accordo e di concordia di intenti, di quiete o agio, di assenza anche momentanea di dolore fisico o morale (malattia), di tranquillità o serenità spirituale o anche di calma diffusa e riposante.”

Nello yoga la Pace è una qualità potentissima, è calma all’ennesima potenza, ad altissima energia che si esprime in uno stato assoluto di armonia ed eterna gioia.

Quando Vishuddha è in pace, da voce ai chakra sottostanti, facendo si che esprimano le loro qualità nel modo giusto. La Pace interiore affina tutti i sensi, donando una visione chiara, un’ascolto raffinato e empatia verso tutto ciò che ci circonda. Permette di purificare la nostra energia per accedere ai chakra superiori e ai livelli più alti di consapevolezza, per incontrare la nostra Anima.

Nell’introduzione alla lezione su Vishuddha con Francesca de Luca abbiamo già parlato di come il quinto chakra si manifesta in noi quando è in uno stato di disarmonia o di equilibrio. Per questo entriamo subito nel vivo della pratica di oggi e scopriamo insieme le 3 tecniche yoga per stimolare la pace interiore.

1• Meditazione sul colore Azzurro

L’energia del quinto chakra ha una frequenza Azzurra. Visualizzare in meditazione questo colore aiuta a stimolare un senso di calma espansiva e di silenzio, a portare rilassamento profondo e purificazione.

Siediti in una posizione comoda di meditazione, porta l’ombelico un po’ retratto verso la colonna e mantieni il mento un po’ rientrato e parallelo al pavimento.

Pensa al colore Azzurro. Un Azzurro limpido e splendente. Comincia a respirare naturalmente e ascolta  il flusso del tuo respiro. Se sai fare Ujjayi (il respiro con la glottide leggermente chiusa) concentrati sul rumore che il pranayama produce nella gola.

Ora senti che stai respirando una vivida e chiara vibrazione azzurra, che risplende nel quinto chakra, in corrispondenza del collo, della gola dei tutta l’area cervicale. Man mano che il tuo respiro diventa sempre più calmo e profondo espandi questa vibrazione in tutta la tua aura.

Ora sei completamente immerso dentro la vibrazione di un azzurro lucente. Mantieni lo sguardo al centro tra le sopracciglia (Occhio Spirituale) e sintonizzati completamente con le qualità di questo colore: chiarezza interiore, discernimento, comprensione, saggezza, distacco e Pace. 

2 •Affermazione per il quinto chakra

La Voce è uno strumento potente in grado di trasmettere stati d’animo, stati di coscienza e sentimenti. Quando il nostro quinto chakra è in equilibrio dietro la nostra voce c’è direttamente la coscienza che parla ed entriamo in contatto con la nostra verità interiore e con la capacità di esprimerla anche all’esterno.

La tecnica delle affermazioni può aiutare a sintonizzarci sulle Verità universali, riallineandoci con la nostra vera natura.

Qui ti propongo un’affermazione per il quinto chakra:

“ESPRIMO LA  MIA CREATIVITÀ, LA PACE SI ESPANDE IN ME”

Siediti in posizione comoda seduta con la schiena dritta e lo sguardo elevato. Mantieni il mento un po’ rientrato, la cervicale allungata e la gola rilassata. Ascolta il tuo respiro naturale e lascia che diventi sempre più lento e profondo, mentre lo sguardo è assorbito al centro tra le sopracciglia, nell’occhio spirituale.

Comincia a ripetere l’affermazione.

  • Prima ripeti ad alta voce con vigore ed energia per risvegliare l’attenzione della mente cosciente.
  • Poi ripeti una seconda volta più a bassa voce per cogliere il significato profondo delle parole.
  • Ora sussurra l’affermazione più volte per portarne il significato a livello del subconscio, poi solo mentalmente in modo da lasciarla entrare nella tua mente subcosciente fino a sentire che la stai ripetendo senza alcuno sforzo.
  • Continua ad affermare nel silenzio della tua mente con determinazione e sentimento, con lo sguardo completamente assorbito nell’occhio spirituale, il tuo Sè più alto, per ricevere la qualità a livello della Supercoscienza e infonderla di potere divino.
  • Rimani in ascolto.

Ripetendo più volte l’affermazione ad ogni livello di coscienza con consapevolezza, puoi risvegliare, fortificare e spiritualizzare l’affermazione che hai scelto fino a farla diventare supercosciente, allora la verità dell’affermazione stessa diventerà la tua realtà.

Questa è una tecnica data dal Maestro indiano Paramhansa Yogananda. Se desideri approfondire questo argomento, ti consigliamo i libri di Ananda Edizioni: “Affermazioni scientifiche di guarigione e Meditazioni Metafisiche” di P.Yogananda o “Affermazioni per l’autoguarigione” di Swami Kriyananda, suo discepolo diretto.

3 • Mudra per il quinto chakra: Vishuddha Mudra

Tratto dal libro “Mudra” di Swami Saradananda.

Vishuddha Mudra o Posizione del Chakra della Gola, il centro della comunicazione, aiuta a riequilibrare le energie di questo plesso, favorendo la capacità di esprimerci in maniera positiva e in sintonia con il nostro vero Sé e la capacità di ascolto non solo interiore, ma proprio delle persone che ci circondano. Quando il tuo chakra della gola è libero e in equilibrio impari a comunicare in modo autentico, ad esprimere te stesso, la tua creatività e i tuoi sentimenti senza paura e ad ascoltare senza giudizio.

Come praticarlo

Mettiti seduto in posizione comoda oppure sdraiati in Savasana.

“Rivolgi i palmi delle mani verso il basso e intreccia tutte le dita in giù, senza stringere. Unisci ogni indice al rispettivo pollice in modo da formare due anelli incrociati. Tieni il mudra dai 5 ai 45 minuti.”

4 • Mantra per il quinto chakra: Ham

Il Bija Mantra del quinto Chakra è Ham. Dal momento che Vishuddha è proprio connesso alla voce e alla comunicazione, il canto del mantra è una tecnica che si adatta molto bene a questo centro.

Proviamo insieme:

Sediti in posizione da meditazione con la colonna ben allungata. Sentiti stabile, ma rilassato. Respira naturalmente fino a rallentare il tuo respiro e a percepirti calmo e rivolgi lo sguardo al centro tra le sopracciglia.

Quando ti senti pronto comincia cantare a voce alta più volte il mantra Ham, come faresti con l’Aum. Poi chiudi gli occhi e ascolta le sensazioni che la vibrazione di questo suono ha lasciato in te.

Un altro modo di usare il mantra è di cantarlo solo mentalmente con consapevolezza e concentrazione, sintonizzandoti sul suono interiore.  

Oppure puoi cantarlo, sempre mentalmente, in Savasana, durante il rilassamento profondo, in ogni parte del corpo per portare pace in tutto il tuo essere. 

Quando praticare

Puoi scegliere di praticare una o più tecniche da sole o inserirle all’interno della tua pratica yoga.

Potresti iniziare la centratura sintonizzandoti sul colore azzurro e sull’elemento etere o spazio. Oppure puoi dedicarti alla pratica dell’affermazione e concludere con Vishudda Mudra mentre canti mentalmente il Mantra Ham, per ottimizzarne i benefici.

Mattino e sera sono sempre i due momenti più adatti per esplorare queste tecniche, ma sentiti libero di creare tu stesso la sequenza giusta per te e il momento in cui praticarla.

Non mi resta che augurarti buona pratica e che tu possa dare voce alla tua anima.💙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *