Manipura Chakra: 3 tecniche yoga per attivare la Forza di Volontà.

meditazione affermazione e mudra per il terzo chakra

Ciao! In questo articolo ti proporremo 3 tecniche yoga per attivare l’energia di Manipura, il terzo chakra, e risvegliare in te forza di volontà, vitalità e potere interiore, qualità necessarie a trovare la tua vera direzione nella vita e a realizzare i tuoi progetti.

Manipura – Terzo Chakra – Centro Lombare

Manipura, il terzo chakra o centro lombare, è situato in corrispondenza del plesso solare (tra l’ombelico e lo sterno) e governa tutti gli organi interni (stomaco, fegato, milza, intestino e pancreas). È responsabile della digestione e del metabolismo (trasforma gli alimenti in energia) e regola il livello di glucosio nel sangue. 

È associato all’energia fuoco e per questo è il luogo del potere personale e dell’azione. È strettamente connesso con l’auto-affermazione, con la volontà, con la forza che nasce da dentro e ha la capacità di trasformare qualsiasi cosa in energia vitale. Manipura è il puro Potere della Trasformazione.

Quando il terzo Chakra è in equilibrio e la sua energia è correttamente diretta verso l’alto ad incontrare l’energia del cuore ci sentiamo forti, determinati,  coraggiosi e sicuri di noi stessi. Abbiamo chiara la nostra direzione nella vita e siamo capaci di grande autocontrollo, di esprimere opinioni e prendere decisioni. Siamo in grado autoaffermarci e di realizzare i nostri progetti collaborando serenamente con gli altri.

Quando invece Manipura è in uno stato di carenza di energia ci sentiamo stanchi e deboli. Possiamo soffrire di problemi di digestione, di glicemia, di inappetenza, di intolleranze o allergie. Mentalmente siamo incapaci di forza di volontà, di affrontare e risolvere i problemi, sfuggiamo dalle responsabilità e ci sentiamo tristi e sfiduciati.

Se il terzo chakra è invece in eccesso di energia il nostro comportamento può essere impaziente, intollerante, iroso, egoico. Diventiamo insensibili, incapaci di prendere in considerazione le opinioni altrui, violenti, autoritari, distruttivi e manipolatori. Possiamo sviluppare problemi di ulcere e bruciori di stomaco. Oppure diventiamo iperattivi o maniaci del controllo, per nascondere un senso di impotenza e inadeguatezza che non sappiamo gestire.

Volontà /vo·lon·tà/

Se cerchi su google il significato della parola Volontà troverai:

“Facoltà propria dell’uomo di tendere con decisione e piena autonomia alla realizzazione di fini determinati.”

Lo yoga aggiungerebbe che tali fini o obbiettivi devono essere raggiunti seguendo il Dharma, la giusta direzione, che equivale a tutte quelle azioni giuste che permettono all’universo di restare in ordine. Quindi è necessario che i nostri progetti e desideri siano guidati da una volontà più grande del nostro ego o della nostra mente condizionata, la volontà della nostra coscienza.

Stomaco

Il terzo chakra è strettamente connesso a livello fisico allo stomaco e ai visceri. Per questo tutte le posizioni che lavorano sull’attivazione dell’addome (come per esempio Trikonasana, Parsvakonasana, Navasana e Kumbaka Uddjiana Bandha) stimolano Manipura. Consentono di attivare il fuoco digestivo della trasformazione, elevando il calore corporeo, di massaggiare gli organi interni e di aumentare la nostra energia vitale favorendo uno stato di salute radiosa.

Puoi abbinare, se vuoi, alla tua pratica personale sul terzo Chakra o alla pratica di Ananda Yoga per Manipura che hai fatto con Francesca queste 3 semplici tecniche yoga per ravvivare il fuoco dentro di te e risvegliare il tuo infinito potere interiore.

1• Meditazione sul colore Giallo

L’energia del terzo ha una frequenza Gialla, per questo visualizzare in meditazione questo colore può aiutare a stimolare vitalità,  forza di volontà e un senso di autostima.

Siediti in una posizione comoda di meditazione, porta in dietro verso la colonna l’ombelico e chiudi gli occhi.

Pensa al colore Giallo. Un Giallo vivo e luminoso. Comincia a respirare naturalmente e segui con la mente il flusso del tuo respiro.

Ora senti che stai respirando una vivida e chiara vibrazione gialla , che risplende con forza nel terzo chakra, a livello dell’addome e di tutta lo zona lombare.

Man mano che il tuo respiro diventa sempre più calmo e profondo espandi questa vibrazione, prima verso lo stomaco e gli organi interni, fino ad irradiarla, con il potere della visualizzazione verso l’esterno in tutto il corpo e oltre.

Ora sei completamente immerso dentro la vibrazione di un giallo splendente. Mantieni lo sguardo al centro tra le sopracciglia (Occhio Spirituale) e assorbi completamente le qualità di questo colore: vitalità, forza interiore, forza di volontà, coraggio, determinazione, sicurezza e potere.   

2 •Affermazione per il terzo chakra

Nei nostri articoli precedenti dedicati alle tecniche yoga per il primo e il secondo chakra abbiamo scoperto cos’è un’affermazione e come funziona. Pratichiamo ora insieme l’affermazione per il terzo Chakra.

“ IO POSSO! DENTRO DI ME C’È INFINITO POTERE.”

Siediti in posizione comoda seduta con la schiena dritta, lo sguardo elevato. Manteni il respiro naturale e lascia che diventi sempre più lento e profondo. Mantieni l’addome un po’ attivo con l’ombelico leggermente retratto, la colonna allungata e con lo sguardo assorbito nell’occhio spirituale, la sede della tua supercoscienza e comincia a ripetere l’affermazione.

  • Prima ripeti ad alta voce con vigore ed energia per risvegliare l’attenzione della mente cosciente.
  • Poi ripeti una seconda volta più a bassa voce per cogliere il significato profondo delle parole.
  • Ora sussurra l’affermazione più volte per portarne il significato a livello del subconscio, poi solo mentalmente in modo da lasciarla entrare nella tua mente subcosciente fino a sentire che la stai ripetendo senza alcuno sforzo.
  • Continua ad affermare nel silenzio della tua mente con determinazione e sentimento, con lo sguardo completamente assorbito nell’occhio spirituale, il tuo Sè più alto, per ricevere la qualità a livello della Supercoscienza e infonderla di potere divino.
  • Rimani in ascolto.

Ripetendo più volte l’affermazione ad ogni livello di coscienza con consapevolezza, puoi risvegliare, fortificare e spiritualizzare l’affermazione che hai scelto fino a farla diventare supercosciente, allora la verità dell’affermazione stessa diventerà la tua realtà.

Questa è una tecnica data dal Maestro indiano Paramhansa Yogananda. Se desideri approfondire questo argomento, ti consigliamo i libri di Ananda Edizioni: “Affermazioni scientifiche di guarigione e Meditazioni Metafisiche” di P.Yogananda o “Affermazioni per l’autoguarigione” di Swami Kriyananda, suo discepolo diretto.

3 •Mudra per il terzo chakra: Agni Mudra

Tratto dal libro “Mudra” di Swami Saradananda.

agni mudra la posizione del fuoco

Agni Mudra o Posizione del Fuoco aiuta a bilanciare il calore del corpo e  potenziare la forza di volontà e fiducia in se stessi. Capace di favorire lo stato di centratura e meditazione è in grado anche di riempire di entusiasmo e vitalità.

Come praticarlo

Mettiti seduto in posizione comoda da meditazione. Posiziona la mano destra a pugno con il pollice che punta verso l’alto come il famoso gesto occidentale dell’OK. Metti la mano sinistra con il palmo che guarda verso l’alto sotto la mano destra.Mantenendo le mani in questa posizione, appoggiale in grembo. Tieni il Mudra quanto a lungo desideri mentre mediti o ti rilassi e se vuoi ripeterlo ogni giorno.

Quando praticare

Puoi scegliere di praticare una o più tecniche, da sole o inserirle prima e/o dopo la tua pratica yoga. Potresti iniziare con la centratura sintonizzandoti sul colore seguita dalla pratica di Ananda Yoga con Francesca, per poi passare dopo il rilassamento  alla posizione di meditazione in cui puoi ripetere l’affermazione, mentre contemporaneamente porti le mani in Agni Mudra.

Mattino e sera sono sempre i due momenti più adatti per esplorare queste tecniche, ma divertiti a sperimenta tu stesso la sequenza ideale per te e a scegliere il momento giusto praticarla.

Non ci resta che augurarti buona pratica e che tu possa ravvivare il tuo fuoco interiore e riscoprire il tuo potere.

Namasté

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.