Fare degli errori e ricominciare da zero

Compiere errori e ricominciare da zero

A nessuno piace ammettere di aver sbagliato, soprattutto quando si tratta di un errore significativo. I perfezionisti, poi, sono completamente paralizzati dal timore di poter sbagliare qualcosa ancor prima di agire. Ti è mai capitato?

Se ricadiamo spesso negli stessi sbagli, in fondo, dobbiamo capirne le ragioni. Possiamo provare all’infinito a non farne, cercare di tenere tutto sotto controllo, ma l’unico modo per evitare di perseverare nell’errore è imparare a conoscerci meglio. Solo dopo aver capito cosa ci spinge ad agire in un certo modo, potremo individuare il momento in cui sta per succedere di nuovo e scegliere cosa fare. Ogni errore può diventare la base su cui lavorare per migliorare se stessi.

Mira alla tua crescita personale
Rimuginare sugli errori per mettersi in discussione è importante, evitando però di avere un atteggiamento autodistruttivo. Ritrova stima e trai profitto dalla tua esperienza negativa per avanzare nella tua crescita personale. Sin da bambini ci hanno insegnato la differenza fra giusto e sbagliato, demonizzando gli errori: è del tutto normale che odiamo commetterne! Hai mai notato, però, che le persone di successo hanno meno paura di sbagliare? Carol Dweck, professore della Stanford University, ha pubblicato uno studio in cui espone la differenza fra chi possiede una “mentalità fissa” e una “mentalità in crescita”. Le persone che appartengono alla prima categoria riconoscono le proprie qualità, capacità e il proprio livello di intelligenza, pensando che non c’è alcun modo per potenziarli. Chi ha una “mentalità in crescita”, invece, conosce se stesso e desidera potenziare le sue competenze, investendo con fatica in formazione personale e nel suo cammino interiore.
Nel secondo caso gli errori diventano pietre miliari su cui costruire la propria storia, parte fondamentale del processo di apprendimento e sviluppo personale. Se tutte le volte che inciampi decidi che rimetterti in piedi è una sfida da vincere, cambierà il tuo modo di vivere gli errori.

Meglio agire che non fare nulla, meglio attivi che passivi, come ti diciamo anche nei nostri Atmaforismi.

Sorridi
Perché ridiamo? Non abbiamo una risposta certa a questa domanda, ma sappiamo che la risata è una forma di comunicazione in grado di alleviare la tensione e generare dei sentimenti positivi, in noi e negli altri. In più, il sorriso libera energia nella spina dorsale, permettendone il flusso naturale, insieme al respiro che si fa più calmo e rilassato.
Dopo un errore, però, non si può sempre ridere. Prova piuttosto a dargli il giusto peso e a guardarlo con un pizzico di ironia. Ti aiuterà a ridurre lo stress a cui sei sottoposto e a cercare di rimediare con più lucidità e leggerezza. Imparando a ridere di ciò che ti imbarazza, dei tuoi errori, capirai che tutti siamo fallibili e accetterai quello che è successo. Sarai più autentico.

Perdona
Quando le cose non vanno come vorremmo chiamiamo subito in causa i fatidici errori. In cosa ho sbagliato? Perché non sono stato in grado di controllare a dovere la realtà? Perdonarsi – e darsi tregua – è l’unico modo per ritrovare pace interiore. Libera la mente da sensi di colpa, rabbia, frustrazione, giudizi, risentimento e vergogna. Come puoi riflettere e ricominciare da zero se nutri questi sentimenti? Hai bisogno di ritrovare te stesso e ricominciare da capo: si può fare, ma devi accettare quello che è successo e perdonarti.

Che ne pensi dei nostri suggerimenti? Concentrati sulla crescita interiore, pratica l’ironia e predisponiti al perdono: ti accorgerai ben presto che sei vulnerabile come gli altri, imperfetto come il resto del genere umano ma altrettanto capace di rimetterti in piedi e superare qualsiasi errore. In bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *