ATMA FEED YOUR SOUL

Crea il tuo spazio sacro di meditazione

Il tuo spazio per la pratica yoga e meditazione

Nel nostro articolo precedente abbiamo cercato di comprendere insieme, almeno nella teoria, cosa sia la meditazione e quali siano gli effetti benefici di questa pratica spirituale. Oggi, invece ti daremo alcuni consigli su come creare il tuo spazio personale di meditazione per aiutarti a vivere a 360° la tua esperienza interiore.

Dove meditare 

Meditare è un’appuntamento importante con te stesso e creare uno spazio  intimo riservato solo allo yoga e alla meditazione è fondamentale per rendere ancora più efficace e profonda la tua pratica spirituale. Ecco perché è così importante scegliere accuratamente dove meditare. 

Se hai a disposizione una piccola stanza, wow fantastico! Usa quella! Ma, se questo non è possibile, tranquillo! Ritagliarti anche solo un piccolo spazio in un’area tranquilla di casa tua è più che sufficiente. 

Lo spazio di meditazione è un luogo sacro in cui puoi sentirti al sicuro e ritirarti ogni volta che ne senti il bisogno per ricaricarti, rilassarti e fare introspezione. 

Tranquillità e silenzio: i presupposti per una buona meditazione

Scegli un posto tranquillo e silenzioso, lontano da distrazioni esteriori, come televisori, computer, traffico, vicini di casa “molesti” ;). Questo ti aiuterà a meditare meglio. Yogananda diceva che “ l’ambiente che ti circonda è più forte della forza di volontà”,  ecco perché se vuoi fare l’esperienza del silenzio e della calma interiori, intorno a te devi poter ricreare questi presupposti.

Se è necessario puoi delimitare la tua area di meditazione con un paravento ed utilizzare tappi per le orecchie o cuffie insonorizzate o una musica ispirante per isolarti dai rumori di sottofondo.

Ah ecco! Ricordati di spegnere il cellulare! Il tempo che dedichi alla meditazione, lungo o breve che sia, dovrebbe essere totale. Invita la tua mente a rimandare a più tardi tutte gli impegni e le preoccupazioni che potrebbero distrarti.

La luce dell’anima

Il luogo in cui mediti dovrebbe essere illuminato il più possibile da luce naturale, se questo non è possibile prediligi una fonte di luce artificiale calda e soffusa, lampade dai colori delicati e rilassanti o la luce rassicurante delle candele per aiutare a mantenere la mente tranquilla. La luce che dovrebbe brillare con maggiore intensità è quella della tua anima.

Fai respirare lo spirito

Un giorno, un’ insegnate di yoga a noi cara ha detto: 

“La meditazione a me serve per far respirare lo spirito” 

Wow! La meditazione è il momento in cui andiamo ad ossigenare e nutrire in profondità tutti i livelli del nostro essere (corpo-mente-spirito).

Privilegia, quindi, uno spazio fresco e facile da ventilare, in modo da avere sempre disposizione una fonte d’aria ed energia fresca e pulita per rigenerarti. Se senti freddo copriti con uno scialle o una coperta, questo può anche diventare un gesto rituale di raccoglimento per preparati ad entrare nella giusta atmosfera di interiorizzazione. Pensa al tuo scialle come al mantello magico che ti rende invisibile in modo da concentrarti ed immergerti solo nel tuo mondo interiore e lasciar respirare il tuo spirito, per noi funziona 😉.

Mantieni pulito il tuo “tempio”

Mantieni il tuo spazio di meditazione pulito, ordinato e quanto più possibile libero da oggetti non necessari alla tua pratica, che non farebbero altro che distrarre la tua attenzione. Questo è il tuo tempio,  lo spazio in cui ti purifichi, per tanto necessita di attenzione e cure amorevoli. Un ambiente pulito è un ambiente sano dall’energia elevante che favorisce la tua pratica.

Il tuo centro sei tu

Decora la tua stanza o l’angolo che hai scelto come più ti piace. Ricordati! Al centro di questo spazio ci sei TU! Devi sentirti a tuo agio e il benvenuto a “casa”. 

Prediligi dei colori tenui, che induco un senso di pace ed espansione, evita i colori brillanti o carte da parati che sovrastimolano i tuoi sensi.

Circondati di tutto ciò che davvero ti piace e che rappresenta il tuo essere nel momento presente. Lo spazio di meditazione è il luogo della tua trasformazione e per questo motivo può cambiare insieme a te a seconda sei cicli che stai vivendo nella tua vita quotidiana. Potrebbe essere che cominci ad arredare il tuo spazio con oggetti essenziali per poi aggiungerne o viceversa. 

Assicurati di avere spazio a sufficienza per stendere il tuo tappetino yoga, infatti, è buona abitudine praticare un po’ di yoga o pranayama o esercizi di respirazione e concentrazione prima della meditazione. Se necessario munisciti di uno o più cuscini da meditazione. 

Crea il tuo altare di pace

Considera la possibilità di creare un’ altare e allestiscilo con gli oggetti che più ti ispirano e migliorano al tua esperienza di armonia ed equilibrio, di espansione e connessione tra corpo, mente e spirito: pietre, candele, incensi, mala, oli essenziali, piante, libri spirituali, campane tibetane, armonium, mandala, immagini di chakra, yantra, divinità o Maestri. Scegli ciò che è giusto per te!

Tutti questi elementi contribuiranno rendere sacro e pacifico il tuo spazio e mantenere alte le vibrazioni aiutandoti a meditare meglio. 

Ora hai tutti gli ingredienti per creare il luogo ideale dove coltivare la felicità! Non ti resta che metterti all’opera e lasciare spaziare il tuo sentire e la tua creatività.

Ci ritroviamo presto con tutti i suggerimenti per trovare la posizione comoda seduta (sukhasana) più adatta a te e alle tue meditazioni!

Buon lavoro e facci sapere com’è andata!

Laura

Atma è il mio dono a te che vuoi prenderti cura del tuo corpo, della tua mente, della tua anima.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *