Ananda Yoga per il Sesto Chakra

pratica yoga per il sesto chakra

In questa pratica di Ananda yoga, creata in collaborazione con Francesca de Luca, lavoreremo sul sesto Chakra, AJNA, per risvegliare in noi le capacità di concentrazione, visione e intuizione.

Sesto Chakra

Ajana significa “Centro di comando”

Situato nel punto tra le sopracciglia, la sede della Supercoscienza, Ajna è strettamente connesso agli occhi, ma anche all’immaginazione, ai sogni e alla capacità di vedere e percepire oltre i sensi. Per questo è anche conosciuto come terzo occhio o occhio spirituale.

Rappresenta l’Intuizione, la Chiarezza mentale, la Visione.

Il suo Elemento è la Luce e il suo colore è l’ Indaco.

Quando Ajna è in perfetto equilibrio la qualità dell’anima che manifesta è l’ Illuminazione.

Equilibrare Ajna

Significa migliorare la concentrazione e l’intuito, sviluppare ricettività a livello extrasensoriale e ampliare la visione. Essendo Ajna la sede nelle nostre facoltà mentali più elevate ed intellettive ci permette di sviluppare consapevolezza profonda, saggezza e sintonia con il nostro Dharma e con il Divino.

Affermazione: “Vedo con chiarezza dal centro del mio Sé”

Quando il sesto chakra è carente di energia manchiamo di visione e di immaginazione. Abbiamo scarsa memoria, confusione mentale o assenza di ideali. Possiamo sviluppare difficoltà logiche, cognitive e di apprendimento. Siamo più sconnessi dal nostro centro e dal contatto con la spiritualità. 

Se è in eccesso rischiamo di diventare egocentrici, propensi a seguire false illusioni e ad aver una visione distorta della realtà. Abbiamo difficoltà di concentrazione o una mente iper razionale e prolifica di pensieri. Forti squilibri psichici si possono anche manifestare con incubi e allucinazioni.

Se senti giusto lavorare sulle qualità illuminanti del sesto chakra questa pratica è perfetta per te.

Questa sarà l’ultima tappa del nostro cammino insieme nei Chakra. Infatti possiamo lavorare attivamente solo sul sesto finché l’energia di tutti i chakra si risveglia, risalendo lungo la colonna fino al terzo occhio, per condurci all’Illuminazione.

Sahasrara • Settimo Chakra


A quel punto, Yogananda ci insegna che si apre un canale che connette sesto e settimo chakra permettendoci di entrare nello stato di Unione con il Tutto e di sperimentare la qualità della Beatitudine.

Esistono comunque posizioni yoga che aiutano a stimolare, oltre che attivamente il sesto chakra, simbolicamente il Sahasrara, situato sulla sommità del capo, come Sirshasana, la verticale sulla testa, o Sasamgasana, la posizione della lepre che troverai nel video.
Oppure puoi scegliere di sintonizzarti sul colore e la qualità della Beatitudine indossando l’Atma Chakra di Sahasrara rappresentato da un vortice di energia violetto.

Non ci resta che salutarti augurandoti buona pratica.💜

Vuoi saperne di più sui Chakra? Leggi “LEnergia dei Chakra una semplice guida che ti aiuterà a capire su quale Chakra lavorare per attingere l’energia e le qualità di cui hai bisogno. Se invece vuoi approfondire la pratica di yoga e meditazione e avere un’esperienza più diretta con i Chakra ti suggerisco il corso online “VIAGGIO NEI CHAKRA” con Francesca de Luca.

Per portare l’energia dei Chakra sempre con te, scopri THE CHAKRA COLLECTION la capsule di T-shirt e canotte di Atma dedicata ai chakra.

Francesca de Luca
Insegnante certificata (Yoga Alliance RYT 500h) di yoga e meditazione.

Instagram: @yoga2live
Fb: @YOGA2live
YouTube: Francesca de Luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.